Probabilmente mai quanto negli ultimi mesi, causa epidemia-pandemia di coronavirus, abbiamo compreso quando quanto valore abbia la prevenzione e l’importanza del concetto di “qualità dell’aria”.
Ma attenzione, non solo quella che respiriamo all’aperto – peraltro spesso e volentieri inquinata dalle cosiddette polveri sottili – bensì anche (per non dire soprattutto) l’aria domestica, quella che respiriamo giorno e notte.

Già, proprio così. Tolto questo ultimo periodo nel quale siamo stati costretti a vivere rintanati in casa, tra le mura domestiche trascorriamo di base diverso tempo. La casa è il nostro nido, ci fa sentire al riparo e sicuri. Purtroppo però è anche il luogo nel quale si possono nascondere batteri e virus dannosi per la nostra salute, a partire da quel nemico invisibile che è il Covid-19.

Sanificazione casa

Conosciamo ormai a menadito tutte le raccomandazioni e le procedure da seguire per evitare di portare il coronavirus dentro casa, ma per forza di cose non è sempre possibile “sigillare” l’ambiente domestico dal virus. Involontariamente, infatti, una persona che all’esterno indossa guanti e mascherina può comunque tornare a casa e contaminarla, vuoi per essere stato vittima dell’effetto droplet, vuoi per essersi toccato gli occhi (o il naso o la bocca) con le mani dopo averle poggiate chissà dove.

Ecco perché, soprattutto in questi tempi in cui il coronavirus la fa da padrone, è necessario prendere una precauzione in più. Perché sulla salute e su questo virus non si può certo scherzare. Un’arma assai efficace contro il Covid è provvedere alla sanificazione dell’aria domestica (o quella degli uffici e di tutti i locali pubblici, mezzi di trasporto ovviamente compresi).

La sanificazione dell’aria, ionizzandola e ozonizzandola, consiste nel combattere – con successo – gli agenti patogeni come muffe, batteri e appunto virus, come il “corona”.

I purificatori e i sanificatori d’ambiente – abbattendo la carica virale di questi batteri e di fatto agendo anche sulle superfici – diventano così strumenti essenziali per abbattere il rischio di diffusione di batteri e virus nei luoghi chiusi. Come le nostre case.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add to cart